17
Set

La tradizione, la storia e il fascino della raccolta dell’uva.

Settembre: il magico periodo della vendemmia. Questa tradizione dalle antiche origini è senza dubbio una delle più diffuse in Italia: con metodi più o meno moderni ogni anno ha inizio proprio in questo periodo la raccolta dell’uva e, in seguito, la produzione di prelibatissimi vini.

Negli ultimi tempi, le nuove tecnologie hanno influenzato molto anche le tecniche di vendemmia, in modo da renderla un lavoro più veloce, semplice ed efficiente.

Nonostante ciò, esistono ancora piccole imprese di famiglia che preferiscono tramandare le tecniche dei nostri nonni, le quali sono più faticose ma riescono a dare soddisfazioni incomparabili.

In questo modo, infatti, la vendemmia rappresenta i risultati di un intero anno di duro lavoro e sacrifici, e diviene una vera e propria festa in famiglia.

Sembra che la vendemmia in Italia abbia origine dai Greci, che portarono le loro tradizioni in particolare nel sud della penisola.

I Romani erano invece grandi amanti del vino, famoso anche tra i monasteri medievali e durante il Rinascimento. Negli ultimi anni il vino è uno dei prodotti italiani più apprezzati a livello internazionale, per il suo pregiato sapore ma anche per la qualità e tradizione che si è creata dietro ad ogni bottiglia.

Gustare un calice di vino in compagnia può essere ancora più piacevole se presentato con eleganza e raffinatezza: Vetro da Amare crea un meraviglioso tappo per bottiglia decorativo in vetro di Murano, lavorato a mano nei minimi dettagli.

Ce ne sono di svariate forme e colori, in alcuni casi (come nel tappo Diedo) vengono anche accompagnati da una splendida rosa stabilizzata.

Questa creazione artistica è unica nel suo genere e contribuisce senza dubbio a rendere particolare ed elegante la vostra tavola, o quella di un amico amante del buon vino e dell’inimitabile tradizione italiana.